fbpx
Crea sito

BEATRICE NIERO

Niero

Attrice

Attrice diplomata nel 2008 presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano diretta da Luca Ronconi.

Ha iniziato la sua formazione teatrale già durante gli studi accademici a Venezia frequentando la scuola veneziainscena diretta da Adriano Jurissevich, dove incontra uno dei suoi primi maestri: Toni Cafiero.

A Milano ha modo di studiare e lavorare con diversi registi tra cui Luca Ronconi, Guido de Monticelli, Gianfranco de Bosio, Massimo De Francovich.

Nell’ambito del teatro danza si forma con Michele Abbondanza e segue seminari di movimento scenico con Maria Consagra.

Ha continuato la sua formazione presso l’Accademia di teatro in lingua Veneta, approfondendo gli studi su Ruzante e sulla Commedia dell’Arte con Marcello Bartoli e Giuseppe Emiliani.

Ha partecipato a workshop con diversi artisti tra cui Carlos Alsina, Yoshi Oida, Cristina Pezzoli.
Nel 2008 vince il 1° Premio come migliore attrice professionista al concorso regionale veneto “Sull’onda di Eleonora Duse”.

Nel 2010 entra a far parte della giovane compagnia de “La Piccionaia-I Carrara” di Vicenza, diretta da Ketti Grunchi e Carlo Presotto.

Assieme ad alcuni colleghi fonda nel 2014 il gruppo Matàz teatro che si unisce a Dedalofurioso per la realizzazione di nuove produzioni di teatro serale e per ragazzi tra cui l’ultima produzione “Sogno di mezza estate” è diretta da Andrea Pennacchi.

Dal 2016 fa parte di un trio comico musicale le Cikale che con Hostress, spettacolo di strada diretto da Rita Pelusio, ha partecipato a diversi festival nazionali e internazionali.

Nel 2016 partecipa all’allestimento di Macbeth riscritto da Vitaliano Trevisan con la regia di Patricia Zanco.

Nel 2017 lavora con Natalino Balasso nella produzione dello Stabile del Veneto “Tony Sartana e le streghe di Bagdad”.

In collaborazione con la pianista Eugenia Nalivkina da anni porta avanti progetti laboratoriali e spettacoli teatrali musicali che avvicinano anche i più piccoli all’ascolto dal vivo della musica classica.

Parallelamente porta avanti anche il lavoro di formazione teatrale per ragazzi e per adulti, collaborando con scuole, comuni e associazioni.

Partecipa a numerosi progetti con artisti e musicisti come attrice e performer.

Attiva anche nel sociale ha fatto parte della compagnia di teatro interculturale della fondazione Capta onlus di Vicenza che affronta tematiche di conflitto attraverso la tecnica del “Teatro dell’Oppresso”.
Assieme ad Andrea Picco, dramaterapeuta e psicologo, inizia nel 2017 la conduzione di un gruppo di teatro sociale di improvvisazione fondando una compagnia di Playback Theater “I Caminantes”, che mette in scena in diretta le storie del pubblico.

 


I VESTITI NUOVI DELL’IMPERATORE – SOGNO DI MEZZ’ESTATE